testata cantieri

Cantieri Magazzù

Storia

I Cantieri Magazzù sono una moderna realtà nel campo della progettazione e delle costruzioni navali. L'attività è stata intrapresa oltre 50 anni fa dal Prof. Alfredo Magazzù di cui si ricorda degli anni '60 il motorsailer "Alicudi" prodotto in oltre 140 esemplari.

L'attività si è poi sempre più sviluppata nel campo dei sistemi navali ed aeronautici, con ricerche ed innovazioni condotte in collaborazione con aziende come "Dornier", "Datamat", "Rodriquez", "Aeritalia" e che hanno anche avuto come risultato il deposito di numerosi brevetti internazionali.

Tra le principali realizzazioni si annoverano, negli anni '80/'90, i brevetti ed il progetto del monoscafo stabilizzato per trasporto passeggeri "Monostab" per i "Cantieri Rodriquez" il progetto di un motor-yacht di 21 m per i "Cantieri Baglietto" e quello del "Surfing TRIS 75", fast-ferry di 75 m per il trasporto di 600 passeggeri e 150 auto alla velocità di 50 nodi, condotto insieme al cantiere spagnolo "Bazan".

Del 1996 l'ideazione e la progettazione del "Tris 10" - imbarcazione tra le più innovative e tecnologiche nel panorama del mercato della vela - con la quale inizia la produzione di trimarani a vela. Nel 2005 viene varato il "Tris 50" il più grande trimarano a vela a bracci pieghevoli mai realizzato al mondo.

Di grande successo oggi la gamma di gommoni di lusso, interamente progettati dal cantiere stesso, "MX-18 coupè", "MX-14 coupè",  "MX-13 coupè", "MX-12 Gran Sport", "MX-11 coupè", "MX-11 spider", "M-GT" ed "M-GT spider".

I Cantieri Magazzù sono attualmente anche impegnati in attività di ricerca su configurazioni ibride, multiscafo-aliscafo, con l'obiettivo di sviluppare una nuova classe di mezzi caratterizzati da un'elevata tenuta di mare e da consumi ridotti.

Brevetti

Numerosi brevetti sia in Italia che all'estero sono stati depositati nell'arco di oltre 40 anni dai componenti del Gruppo Magazzù, nel campo dei mezzi navali veloci e innovativi, ma anche relativamente ad applicazioni in altri settori industriali.

Dal primo brevetto, depositato nel 1963 dal Prof. Alfredo Magazzù, relativo ad uno scafo planante stabilizzato per via aerodinamica, molti altri sono seguiti successivamente trovando applicazione in realizzazioni quali il Monostab, monoscafo stabilizzato mediante un sistema alare costruito dalla Rodriquez alla fine degli anni '80 in una versione di 36 m, per il trasporto di 350 passeggeri alla velocità di 35 kts.
Questo così come altri brevetti successivi, sono stati depositati e rilasciati, oltre che in Italia, anche da molti Paesi esteri quali Stati Uniti d'America, gli Stati dell'Unione Europea, Nuova Zelanda, ex U.R.S.S.

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies